Su
  >  Autrice

La Girolona

Cercavo un titolo per il mio sito.

Lo volevo conciso, attraente, esplicativo e che fosse trovato anche se non lo cercavi.

Mentre almanaccavo, dallo sfondo sonoro del mio cuore, è venuta fuori la voce di mia mamma in uno dei suoi commenti spiritosi: tu, Nini, sei proprio una girolona! Lei inventava parole, le elaborava dal francese o dal dialetto piemontese che gli assomiglia; manometteva parole esistenti, adattandole al senso che voleva dare, con suffissi, desinenze, vezzeggiativi.

Così, il sito si chiama “La Girolona“.

È esattamente quello che faccio: prendo e vado, in giro in giro, con qualunque pretesto, contenta comunque, per il semplice partire.
Più contenta se trovo cose belle, perché il bello è una psicoterapia. Ed è per questo che faccio il Sito: per dire ad altri e far vedere con le mie fotografie cosa ho trovato, girolando.
E anche perché c’è del bello dove non ve lo aspettate, dove non lo andreste a cercare e magari non lo vedreste. Il bello è negli occhi di chi lo cerca.

La mia non è una Guida. Mi assolvo, a priori, dal non essere precisa o esaustiva, perché nel web troverete assolutamente tutto e di più sui luoghi di cui parlo: documentazione seria, mappe accurate, spiegazioni dotte. E troverete anche i miei errori, perché verifico ma non troppo, vado a memoria nelle citazioni e nelle connessioni.

Proprio perché sono racconti, per suggestione e memoria, troverete anche ricordi che affiorano, richiamati dai giri, dai luoghi dove capito, dalle cose che vedo. Questi fili non sono sempre logici, magari impertinenti: fanno parte della mia esperienza di girolona. Lucia Berlin dice che scrivere è un luogo dove andare: per me è vero anche il contrario, perché andare nei luoghi mi aiuta a scrivere il sonoro del mio cuore. Qualche volta, ai Gìroli, saranno legati dei racconti veri e propri.

Questi Gìroli li scriverei comunque, farei comunque le fotografie: il mio è un tentativo di condividerli, con chi vorrà. Somma e meravigliosa libertà del web.

Le fotografie e i disegni sono miei, come il racconto dei Giroli. Se uso riferimenti ad altri, citerò le Fonti, se sconfino o urto la sensibilità di qualcuno/a chiedo venia in anticipo. Non ho nemmeno l’ombra di una finalità commerciale o promozionale.

Isabella Scaramuzzi Nini La Girolona

Se vuoi scrivermi, manda una mail a nini@lagirolona.it